Protezione dal fuoco a partire dalla progettazione di un edificio

Se l’aspetto della protezione dal fuoco viene considerato in fase progettuale, è possibile trovare soluzioni che portino a un sensibile abbattimento dei rischi.

Tendiamo a considerare un incendio come un evento infausto che capita così, tra capo e collo, abbattendosi su un appartamento, un condominio o una villetta senza particolari segni premonitori.

Se è vero che dietro a ogni incendio in ambito domestico possono nascondersi svariate cause, è altrettanto vero che in molti casi gli effetti, spesso devastanti, delle fiamme si potrebbero evitare se in fase di costruzione o di ristrutturazione fossero state preventivamente adottate le dovute precauzioni.
Protezione dal fuoco: progettare in ottica di prevenzione

La protezione antincendio è un tema trasversale, con il quale i progettisti si confrontano quotidianamente. Se nella realizzazione e nella ristrutturazione di un edificio o di un’unità abitativa, l’aspetto della protezione dal fuoco viene considerato già in fase progettuale, è possibile trovare soluzioni, spesso anche innovative sul piano estetico e architettonico, con un sensibile abbattimento dei rischi e dei costi che si dovrebbero altrimenti affrontare nell’eventualità di un incendio.

 

È il caso per esempio di facciate ventilate o di sistemi che prevedono l’utilizzo di pannelli per cappotto esterno costruiti secondo precisi criteri, che contengono già in sé sistemi e soluzioni che contribuiscono a proteggere dal fuoco.

Con un’unica soluzione, utilizzando materiali adeguati, è infatti possibile ottenere prestazioni diversificate, risolvendo più esigenze: costruire o ristrutturare edifici o appartamenti energeticamente efficienti, ottenere un eccellente isolamento termoacustico e creare contemporaneamente una solida barriera contro il fuoco e la propagazione dei fumi in caso di incendio. Il segreto è utilizzare un materiale polifunzionale, in grado di assolvere a tutti questi requisiti.
La scelta dei materiali per prevenire gli incendi

Se nell’intervento di realizzazione o di ristrutturazione si prevede l’utilizzo di materiali isolanti in grado di proteggere dal fuoco e di impedire la propagazione delle fiamme, si è già fatto un primo, importante passo verso la prevenzione.

La lana di roccia é un materiale molto performante, in quanto ignifugo e in grado quindi di limitare il diffondersi del fuoco in caso di incendio. Per queste sue caratteristiche, che si aggiungono a elevate proprietà isolanti, i pannelli in lana di roccia sono ideali da utilizzare nelle nuove costruzioni come nelle ristrutturazioni, sia per i rivestimenti a cappotto e le facciate ventilate, sia nelle coperture orizzontali e sui tetti.
I materiali isolanti ROCKWOOL, oltre a offrire prestazioni in termini di isolamento termico ed acustico, sono studiati per garantire un’eccellente protezione dal fuoco.

Vengono ottenuti dalla lavorazione della roccia, un materiale intrinsecamente non combustibile e resistono a temperature superiori a 1000° C. Per questo proteggono dal fuoco, non bruciano e contribuiscono a rallentare la propagazione di un incendio.

Questo è un particolare non trascurabile: in caso di incendio, infatti, la presenza della lana di roccia consente di guadagnare tempo prezioso per le operazioni di soccorso, scongiurando il rischio che la struttura dell’edificio subisca danni irreversibili. Sempre in caso di incendio, riduce inoltre al minimo le emissione di fumi, evitando la propagazione di gas tossici e garantendo quindi una maggiore sicurezza per chi vive all’interno degli ambienti.
Dai pannelli di lana di roccia alla soluzione completa

A seconda delle necessità, si potrà utilizzare la lana di roccia ROCKWOOL nella versione più adatta a soddisfare i requisiti del progetto. Sono disponibili pannelli con diverse caratteristiche tecniche per coperture piane e a falde, per facciate, per pareti divisorie e perimetrali e per partizioni orizzontali. Se invece l’intervento di ristrutturazione riguarda la facciata, si potrà scegliere tra il sistema di isolamento a cappotto REDArt® e la soluzione di facciata ventilata REDAir®.

Due opzioni diverse, con un comune denominatore: il cuore di entrambe è la lana di roccia, un investimento sulla sicurezza delle pareti domestiche, sulla loro durata e sul mantenimento del loro valore nel tempo, rimanendo in tema di protezione dal fuoco.

Il simulatore di facciate per visualizzare le soluzioni in lana roccia per facciate REDArt® e REDAir®
Dubbi su come realizzare la facciata?

Stimoliamo l’immaginazione: abbiamo intenzione di ristrutturare la facciata del nostro condominio o della nostra villetta e vorremmo scegliere un’unica soluzione in grado di rendere l’edificio energeticamente efficiente (e quindi ben isolato) e contemporaneamente ben protetto dal fuoco.
Fin qui abbiamo le idee chiare, ma come possiamo scegliere a priori la soluzione migliore?

Con il simulatore di facciate ROCKWOOL, è possibile visualizzare in anteprima le soluzioni in lana di roccia ROCKWOOL per le facciate REDArt® e REDAir® sbizzarendosi con le innumerevoli combinazioni possibili. Basta inserire la foto dell’attuale casa monofamiliare o del condominio o in alternativa scegliere uno dei modelli precaricati nel software.

Con pochi click, dopo aver valutato tutte le svariate alternative, sarà possibile selezionare e scegliere definitivamente il tipo di rivestimento, il colore della finitura, oltre a personalizzare numerosissimi altri dettagli. In pochi passaggi chiunque, da casa o dall’ufficio, potrà giocare con le numerose possibilità estetiche che offrono le due diverse soluzioni ROCKWOOL per facciata, visualizzarle e scegliere quindi quella che piace di più.
Un software utile sia per il singolo privato che per l’amministratore del condominio in fase di ristrutturazione.
Fuoco e Fiamme: la protezione dal fuoco in un originale notiziario

L’approccio é sicuramente un po’ provocatorio, il tono leggero e divertente, ma il messaggio va a colpire il cuore di un tema molto serio. Al link www.rockwool.it/fuocoefiamme, la nuova campagna ROCKWOOL, appena lanciata sul web.

L’obiettivo? Lanciare un appello, diretto anche al grande pubblico: la prevenzione dal fuoco è possibile e la lana di roccia ROCKWOOL può essere un ottimo alleato.

Nei tre video, differenti episodi costruiti intorno a tre potenziali fonti di incendio: una festa in terrazza, un barbecue in giardino e un cassonetto dei rifiuti.

Facciata ventilata realizzata con REDAir: lana di roccia all’interno e pannelli ROCKPANEL effetto legno all’esterno.
Tre situazioni al centro di altrettanti sketch di cui sono protagonisti i due comici di Zelig – Federico Basso e Davide Paniate – che conducono il notiziario Fuoco e fiamme: le notizie incandescenti. Intorno a ogni notizia si intreccia il classico gioco delle parti tra l’anchorman che vorrebbe a tutti i costi infiammare la notizia e l’inviato, che in realtà riferisce con obiettività i fatti.

Un minuto e mezzo di botta e risposta esilaranti, che si risolvono però con un lieto fine, perché in tutte e tre le situazioni la lana di roccia ROCKWOOL ha offerto una solida barriera contro il propagarsi delle fiamme.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>